Luci e ombre sulla valutazione dell’impatto sociale. La proposta del GECES

  • Marco Di Gregorio Università di Salerno, Italy
Keywords: Parameterization, Social enterprises, Social impact assessment.

Abstract

The essay intends to explore some aspects of a methodology that looks at social enterprises’ activities through social impact measurement and assessment, in order to qualify and quan-tify the creating added-value, both in the community and to social enterprise itself. The fo-cus is on a document published in 2015 by the GECES Sub-group on Impact Measurement for the European Commission titled “Proposed Approaches to Social Impact Measurement in European Commission legislation and in practice relating to: EuSEFs and the EaSI”. The analysis of the proposed model aims to examine the actual possibilities of combining mar-ket competitiveness, product quality and solidarity. Looking at these issues raises attention to the risks related to the use of this model. From the point of view of subsidiarity, the es-tablishment of a single European market for social entrepreneurship financing, combined to application of a meritocratic principle, can pose a problem of equity, since in contradiction with the ideas and principles that govern the social action’s effectiveness.

References

Bauman, Z. (2002), Modernità liquida. Bologna: il Mulino.

Del Forno, M. (2016) (a cura di). Nel complesso mondo del welfare. Idee, metodi e pratiche. Milano: FrancoAngeli.

Mangone, E. (2005). Operatori Sociali tra innovazione e rassegnazione. FrancoAngeli, Milano.

Mangone, E. (2012). Persona, Conoscenza e Società. Milano: FrancoAngeli. Marshall, T.H. (1976). Cittadinanza e classe sociale. Torino: Utet.

Piccardo, C. (1995). Empowerment. Milano: Raffaello Cortina Editore.

UNHCR (2015). Refugees/Migrants Emergency Response - Mediterranean. Consultato il 4 marzo 2016, http://data.unhcr.org/mediterranean/regional.php.

Disposizioni normative nazionali e regionali di riferimento (ordine cronologico)

Legge 328/2000 “Legge Quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”.

L. R. 11/2007 “Legge per la dignità e la cittadinanza sociale”. Attuazione della legge 8 nov. 2000, n. 328.

L. R. 15/2012 “Misure per la semplificazione, il potenziamento e la modernizzazione del sistema integrato del welfare regionale e dei servizi per la non autosufficienza”.

Piano Sociale Regionale 2016-2018, approvato con Deliberazione della Regione Campania n. 869 del 29/12/2015, ai sensi della L.R. 11/2007.

Prime indicazioni per l’avvio di procedure propedeutiche per la presentazione della I Annualità dei Piani di Zona del III PSR 2016-2018, trasmesse agli Ambiti dalla Regione Campania con nota Prot.0872584 del 31/05/2016.

Decreto G.R.C. n.345 dell’11/10/2016, Riparto degli Ambiti Territoriali del Fondo Nazionale Politiche Sociali per l’anno 2016 ed approvazione delle indicazioni operative per la presentazione della prima annualità dei Piani di Zona Triennali in applicazione del III Piano Sociale Regionale 2016-2018.

Published
2016-12-27